Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Faccio un bonifico mensile a mia figlia. Potremmo avere problemi col fisco?

A. è un papà preoccupato. Ci scrive raccontandoci che sua figlia, tra poco, resterà senza lavoro. Per darle un aiuto, ha deciso di sostenerla con un bonifico mensile finché ne avrà necessità. Temelaparolaalrisparmio, però eventuali conseguenze fiscali di questi movimenti sistematici. C’è da preoccuparsi in questi casi? Noi abbiamo chiesto delucidazioni al nostro Nicola Forte, consulente tributario ed esperto per Il Sole 24 ORE. Ecco la sua risposta:

Non sono previsti obblighi fiscali specifici per il padre che effettua (e effettuerà nei prossimi mesi) un bonifico in favore della figlia. Si tenga però presente che la figlia potrebbe essere tenuta, ove il Fisco chiedesse indicazioni, a fornire giustificazioni sulla capacità di spesa presumibilmente superiore rispetto al reddito dichiarato (o mancante completamente). In questo caso la figlia potrà fornire al Fisco le informazioni necessarie dimostrando, se richiesto, con le contabili dei bonifici, che la sua capacità di spendere non deriva da redditi non dichiarati, ma è dovuta alla generosità del padre.

A questo punto il Fisco potrebbe rivolgersi al padre ove i redditi dichiarati fossero inferiori rispetto alle spese sostenute nell’anno e tra queste deve essere considerato il bonifico mensile. Tuttavia anche in questo caso, ove il reddito dichiarato (o altre fonti) dovessero essere in grado di giustificare le spese sostenute, non sussisterà alcun problema in proposito.

Risposta a cura di Nicola Forte, consulente tributario ed esperto per Il Sole 24 ORE

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.