Radio24 | Il Sole 24 ORE
Ora in diretta

Condotto da

Quattro eredi e un pignoramento

laparolaalrisparmioLa vicenda del nostro ascoltatore F. riguarda un tema caro a molti italiani: la comproprietà di un immobile condivisa da diversi eredi e le eventuali complicazioni che in situazioni di questo tipo possono nascere. In questo caso, si tratta del pignoramento di una delle parti:

Siamo in 4 e uno degli eredi oggi vede la sua parte pignorata. So che continuerà a non pagare e domando: il suo debito rimane solo suo e può essere accollato anche noi tre comproprietari?
Se si, come posso liberarmi della mia quota di eredità?

Ecco la risposta di uno dei nostri esperti, il notaio Piercarlo Mattea.

Il debito del fratello che ha subìto il pignoramento non riguarda gli altri tre fratelli, a meno che questi non abbiano prestato garanzie, come ad esempio il rilascio di una fideiussione. Il pignoramento viene notificato anche agli altri comproprietari, ma questi non subiranno l’azione esecutiva.
Poiché il bene pignorato è un appartamento, quasi certamente non divisibile, se non ci sono altri beni che consentono di realizzare una divisione dell’eredità il giudice, su istanza dei creditori, procederà allo scioglimento della comunione e disporrà l’asta della quota del soggetto pignorato.
E’ probabile che la quota non sia particolarmente appetibile per eventuali compratori estranei. Spesso, in circostanze come quelle descritte, sono gli altri comproprietari ad aggiudicarsi la quota, non di rado a un prezzo modesto, dopo vari tentativi di asta infruttuosi.

Condividi questo post

Commenta per primo

Il tuo indirizzo email non verrà pubblicato.